La proprietà ha varato un protocollo per la salvaguardia del personale: formazione, prevenzione, protezione, sanificazione e un’assicurazione integrativa sul contagio da Covid-19

Rovigo, 14 aprile 2020 – Mario Orfei CEO della Roiter, l’azienda specializzata nella produzione su larga scala di tubi industriali di alta qualità, per la salvaguardia e la sicurezza dei propri dipendenti è andata al di là delle norme dettate dalla legislazione emergenziale varata in questo ultimo periodo: «Siamo consapevoli che in questo momento è difficile svolgere qualsiasi tipo di attività – spiega Mario Orfei che nel 2018 rilevò l’azienda dagli austriaci con il Gruppo Matec -.

Proprio per questo ci sentiamo di esprimere gratitudine per l’attaccamento alla società che tutto quanto il nostro personale sta dimostrando. Come segno tangibile di tutto questo, abbiamo attivato un’assicurazione integrativa a ognuno dei nostri dipendenti. Il contratto stipulato con Generali permetterà di sostenere in caso di necessità la totalità dei dipendenti del nostro Gruppo industriale contro la malattia e la convalescenza da Covid 19». La polizza è attiva dal 16 marzo 2020 e sarà valida fino al 31 dicembre 2020.

Il provvedimento va ad aggiungersi a tutte le iniziative che Roiter ha messo in campo contro i coronavirus: «Abbiamo attivato da subito lo smart working – spiega Mario Orfei ambasciatore del Made in Italy nel mondo -, negli uffici strategici come amministrazione e logistica è presente un solo impiegato. Nei reparti di produzione abbiamo varato regole ancora più stringenti rispetto a quelle che i Decreti ministeriali impongono. La distanza minima da tenere è di 2 metri ed è obbligatorio l’uso dei Dispositivi di protezione individuale. Nei bagni abbiamo alternato i servizi per garantire una distanza adeguata. A tutto il nostro personale – continua Mario Orfei – in entrata e in uscita viene presa la temperatura corporea, è stata fatta un’adeguata formazione, e inoltre abbiamo scaglionato gli orari di ingresso e uscita, al fine di evitare code per la registrazione del badge. Dei dirigenti, è presente solo il Direttore dello stabilimento. Solo pensando prima ai nostri dipendenti e alle loro famiglie, riusciamo a continuare».

Porte aperte anche ai rappresentanti dei lavoratori: «Per un rapporto di trasparenza e collaborazione – conclude il dinamico imprenditore milanese -, abbiamo invitato i sindacati di categoria, a visitare la nostra azienda, al fine di accertare personalmente la grande attenzione che rivolgiamo alla sicurezza del nostro personale sul tema Covid-19. Qualcuno di loro ha risposto di non aver mai messo in discussione la sicurezza dei lavoratori Roiter. Questo per noi è motivo di orgoglio, perché da sempre il nostro Gruppo riesce ad avere successo nei mercati internazionali proprio per la grande professionalità e competenza di chi ci lavora, per noi i nostri dipendenti sono un patrimonio da difendere, prima di tutto. Il nostro primo pensiero, non è stato “quando” riaprire, ma “come” riaprire»

Roiter Srl

La società è stata fondata nel 1994 e dal dicembre 2018, fa parte del Gruppo Matec. La divisione tubi flessibili Roiter sviluppa, produce e commercializza tubi industriali in gomma in tutto il mondo. Questi prodotti di alta qualità sono prodotti negli stabilimenti di Rovigo (Italia), e nascono grazie ad un prezioso patrimonio di tecniche e conoscenze sviluppate negli anni. La lunga esperienza di Roiter nella produzione e nell’uso di prodotti in gomma, insieme all’impegno nel mantenere i più alti standard di qualità in ogni fase della produzione, così come la cura del servizio clienti garantiscono una costante crescita nei mercati internazionali. I significativi investimenti nel settore ricerca e sviluppo sono in grado di garantire un’altissima qualità dei prodotti, e fanno di Roiter un player all’altezza delle aspettative dei mercati che richiedono un’ offerta sempre più specializzata, e alte performance di rendimento.